Lungo petalo di mare | Isabel Allende
libri drammatici / Ottobre 25, 2020

Siamo nell’anno 1939 e due giovani, Victor, di professione medico, e Roser, una pianista, sono costretti come altre migliaia di spagnoli a fuggire da Barcellona. Lui è un uomo brillante, lei una donna positiva e forte. Sullo sfondo della sanguinosa guerra civile spagnola, che portò Franco al potere e del golpe di Pinochet che portò la dittatura in Cile, si intrecciano le vite intrise di sofferenza, passione, sogni e speranze dei personaggi della storia. Una storia di guerra, di morte, di abbandono, di dolore, di amore, di amicizia, di coraggio e di resilienza. La lettura è scorrevole, anche se a tratti lenta. E’ l’ennesimo capolavoro della Allende, potente ed evocativo, avvincente nel suo racconto degli eventi storici che hanno colpito la Spagna ed il Cile. Ogni personaggio ha la sua storia da raccontare e, grazie all’abile scrittura della Allende, riesce a trasportare il lettore all’interno della propria vita. Questo è un romanzo che celebra l’amore, la politica, la famiglia, la storia e soprattutto la voglia di non arrendersi all’ingiustizia che spinge i protagonisti a lottare. L’esilio è una ferita sempre aperta che ha segnato tutta la bibliografia dell’Allende. La speranza è un filo che percorre tutta la storia fino alla…