Notte e neve | Mino Milani

Febbraio 15, 2020
Spread the love

Un libro commovente che racconta un evento drammatico. La spagnola, che nel 1918 ha ucciso tante persone, distruggendo famiglie intere. Le famiglie dei bisnonni dei bimbi di oggi. Una storia che insegna a non avere pregiudizi, perché una bambina può avere il coraggio e la maturità di un adulto, ed una vecchia insegnante odiata da tutti può diventare il suo unico conforto e la sua sola forza. Questo libro, corto ma che in poche pagine dice tantissimo, racconta di un’amicizia che nasce nel momento del bisogno, perché quando ci si trova di fronte alla morte, solo l’umanità del prossimo può salvarci dalla disperazione.

In questo periodo, in cui si parla tanto di Coronavirus e di tante famiglie divise, dove il timore di ammalarsi prevale sul buonsenso ed i sentimenti, dove ognuno pensa per sé e pochi per gli altri, un libro come questo è stato veramente pesante da leggere.

Ciò nonostante lo consiglio. Una piccola perla che potrebbe aiutare i vostri bambini ad affrontare con coraggio e sensibilità, con maturità e serenità, la paura del contagio, pensando ad aiutare il prossimo senza emarginarlo.

Un libro adatto dalla seconda elementare perché è scritto in minuscolo. Piacevole da leggere anche per un adulto, che può sceglierlo come libro da leggere assieme al proprio bambino. Il linguaggio è forse non proprio attuale ma di facile comprensione. Trattando di argomenti come la malattia e la morte lo eviterei come lettura serale. Le pagine sono alleggerite da una bella impaginazione pensata per un pubblico di giovanissimi. Sono molte infatti le immagini che permettono al piccolo lettore di apprezzare maggiormente il libro.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *