Libri fantasy

Aprile 22, 2020
Spread the love

Tutti gli appassionati di storie fantastiche, contenenti elementi e personaggi magici o con poteri che li rendono sovrannaturali, cercano in una lettura Fantasy un mondo diverso da quello reale, nel quale in qualche modo poter sfogare le proprie fantasie ed i propri desideri, perché il fantasy, di qualsiasi sottogenere sia, ha il potere di rendere possibile ciò che normalmente è impossibile. Parlare di “fantasy” è come parlare di pasta. Ce ne sono tantissimi tipi, dai maccheroni agli spaghetti. Il gusto al palato è diverso anche se la base è la stessa.  Lo stesso concetto si può applicare al genere Fantasy, che è vastissimo. Infatti in questa grande categoria letteraria si sono nel tempo sviluppati innumerevoli sotto-generi. Un eeempio è il fantasy epico (quello de “Il Signore degli anelli” per capirci). Un esempio sempre Fantasy, ma di tipo molto diverso è l’urban fantasy, che ha un’ambientazione moderna e quotidiana. Colorando il Fantasy di tinte ancora più cupe o addirittura horror, troviamo il Dark fantasy.

Ecco una lista dei sottogeneri, che sono davvero numerosissimi: Bangsian fantasy, Bizarro fiction, Dark fantasy, Fantastoria, Fantasy contemporaneo (Elfpunk, Paranormal romance, Urban fantasy, Fantasy mitico), Fantasy fiabesco, Fantasy medievale, Fantasy mitologico (Mythpunk), Fantasy romantico, Fantasy storico, Fantasy umoristico, High fantasy o fantasy epico, Juvenile fantasy, Low fantasy, Med-fantasy, New Weird, Realismo magico, Romanzo fanta-ecologico, Science fantasy (Steampunk fantasy o steamfantasy, Sword and planet), Slipstream Sword and sorcery o fantasy eroico, Fantawestern o weird western.

Per avere un’idea di come si svolge normalmente un romanzo fantasy, si può pensare a questo tipo di struttura:

  •  la fase iniziale: descrizione dei personaggi
  • un punto di svolta: che conduca verso una o più avventure
  • lo sviluppo centrale della storia: in cui ci sono a volte delle prove da superare
  • la sfida finale
  • la conclusione: che può essere o meno aperta a nuovi sviluppi della storia

Nessun commento