Libri autobiografici

Libri autobiografici |La mia selezione

Le autobiografie da non perdere

In questa pagina desidero raccogliere tutti i libri autobiografici da non perdere assolutamente. Si tratta di famosi campioni del mondo dello sport, artisti importanti, grandi imprenditori, persone che hanno contribuito a cambiare e a migliorare il mondo grazie al loro coraggio e ai valori nei quali hanno creduto.

Biografie e autobiografie: le più belle di sempre

1. Steve Jobs – Biografia scritta da Walter Isaacson

Nella biografia di Steve Jobs Walter Isaacson racconta la vita di Steven Paul Jobs, nato il 24 febbraio 1955 a San Fancisco e morto a Palo Alto, in California, il 5 ottobre 2011. Fondatore del colosso Apple e inventore di numerosi prodotti di successo come iMac, iPod, iPhone e iPad.
 
Walter Isaacson ha incontrato Steve Jobs per oltre 40 colloqui nella parte finale della sua vita, ed è riuscito così a tratteggiare il profilo di un grande leader. Steve Jobs non era un personaggio facile, esprimeva i propri pareri in maniera piuttosto rude e la frase “non si può fare” era sufficiente a fargli licenziare un dipendente. Proprio questa visione gli ha permesso di raggiungere traguardi impensabili e di dar vita ad un colosso: la Apple.
 
Per raggiungere la massima performance dei collaboratori, Steve Jobs non avrebbe mai potuto essere morbido. Era necessario pretendere il massimo e spingerli a superare i propri limiti. Il libro affronta tutti gli argomenti riguardanti la vita di questo grande imprenditore a 360 gradi, a partire dalla sua infanzia e famiglia per arrivare ai suoi prodotti Apple e Pixar. Mette in risalto i suoi innumerevoli pregi ma anche i suoi difetti.
 
Ogni appassionato di marketing, di tecnologia, di imprenditoria dovrebbe avere questo libro nella sua libreria. Steve Jobs non ha neppure chiesto di leggere il libro prima della pubblicazione, perché il suo intento era quello di presentarsi al mondo così com’era, senza filtri.
 
La sua visione, quella che permeò tutta la vita imprenditoriale e privata dell’imprenditore, gli ha consentito di realizzare i suoi sogni e di superare ogni ostacolo che ha incontrato sul suo cammino, perché niente è impossibile e tutto si può fare.
 

2. True. La Mia Storia – Mike Tyson

In questa biografia si soffre assieme al protagonista, Mike Tyson, un grande del pugilato che purtroppo una volta persa la sua guida, è caduto nel baratro della tossicodipendenza.
 
Il libro ripercorre la vita del campione, a partire dalla sua infanzia difficile e violenta per arrivare al fortunato incontro con Cus D’Amato, che ha creduto in lui e l’ha accompagnato nel percorso che l’avrebbe portato a diventare il più giovane campione del mondo dei pesi massimi della storia della boxe, a soli vent’anni.
 
Purtroppo con la morte di Cus D’Amato, il giovane Tyson, ormai celebre e ricco, è stato assaltato da persone senza scrupoli che lo hanno sfruttato fino a consumarlo e a ridurlo l’ombra di sé stesso, schiavo della droga e del sesso.
 
Vittima di scandali e di conseguenti problemi legali, Tyson è finito in una spirale distruttiva dalla quale per fortuna è riuscito ad uscire grazie alla moglie ed alla sua famiglia. Il campione si è costruito una vita lontano dalle luci della ribalta portando con sé un importante insegnamento, che è quello che la forza che hai dentro è più importante di quella che mostri al pubblico, perché è con quella interiore che puoi combattere e vincere i tuoi demoni e salvarti dall’autodistruzione.

In tutta questa storia non è la boxe ad essere protagonista. Essa fa solo da sfondo alla vita di un uomo, uno di noi, che lotta per sopravvivere. E’ una storia che parla di riscatto e quindi di speranza, perché per fortuna ha un lieto fine.

Non ci si aspetti uno stile di scrittura di alto livello. E’ il pugile stesso che scrive, ma proprio per questo il libro assume quel fascino speciale che hanno gli scritti spontanei e non costruiti.

3. Open – Andre Agassi

Non è necessario essere appassionati di tennis per leggere questo libro.
Come non è necessario essere dei geni della matematica per leggere la biografia di un grande matematico o essere imprenditori per leggere un libro che racconta la vita di un imprenditore di successo.
 
Le biografie, quelle che lasciano il segno, sono belle da leggere per i messaggi che trasmettono, per la vision che comunicano, per la motivazione che danno. Ad esempio la storia di Agassi è bella ed intensa perché racconta ciò che è stata la vita di questo grande campione fuori dalle copertine patinate delle riviste, fuori dal campo di gioco.
 
In questa storia di vita non vediamo solo il campione del tennis, ma un essere umano che ha gioito e sofferto, che ha pregi e difetti, che ha avuto limiti come ognuno di noi e ha cercato con tanta forza interiore di superarli.
 
E’ la storia del cammino di un giovane tennista verso l’età adulta. E’ la storia della lotta di un uomo contro i suoi demoni per trovare la felicità. Il divo, adorato ed osannato, scende dal piedistallo per mostrarsi per ciò che è: un uomo con i suoi limiti e con i suoi scheletri nell’armadio, quelli che abbiamo tutti noi esseri umani.
 
Una biografia commovente, Open di Agassi, che parla di ossessione, di tormenti, di vulnerabilità, di amore.
Un uomo che è cresciuto con il peso di un padre ossessionato dal tennis, un uomo che ha collezionato fallimenti ma anche vittorie. Agassi, con il suo look eccentrico e il suo carisma, ci offre un racconto sincero del suo percorso fatto di dubbi brillantemente risolti e di ostacoli magnificamente superati.
 

4. Elon Musk – Ashlee Vance

Sono una fan di Elon Musk, pertanto mi rendo conto che non è affatto facile essere obiettiva. La storia raccontata in questo libro però non si rivolge solo agli appassionati di fantascienza e tecnologia e ai fan di questo grande imprenditore.

Questa storia si rivolge a tutti, perché racconta un pezzetto di storia dell’umanità intera. Una storia ricca di fatiche, ostacoli, ambizioni, sogni che ci lascia un messaggio importante: la determinazione con la quale affrontiamo le cose può portarci a realizzare obiettivi che reputavamo impossibili.

E’ un po’ la storia degli altri libri autobiografici che ti sto proponendo in questa piccola raccolta. Una storia che in qualche modo si ripete sempre. Uomini e donne che ce l’hanno fatta, che con tanta forza di volontà hanno portato avanti i loro progetti, i loro sogni.

Il libro è ben scritto. Anche se le biografie non fossero il tuo genere preferito, leggendo quella di Elon non ti annoieresti, perché la sua vita è stata davvero ricca di stimoli, di obiettivi, di risultati importanti. Ha fondato aziende che sono diventate famose in tutto il mondo, è diventato una sorta di “guru” dell’innovazione tecnologica, è arrivato dove nessun altro essere umano prima era riuscito. L’ascesa di Elon Musk a imprenditore più influente e potente del mondo è affascinante. In questo libro ricco di informazioni si parla della sua infanzia, dei problemi con le mogli, della creazione della sua prima startup, dell’ascesa nel mercato automobilistico e aereospaziale.

Quando penso ad Elon, penso a Tony Stark, il protagonista di Ironman. Elon è un visionario, ha tantissimo carisma ed una quantità eccezionale di determinazione che gli fa escludere la parola “impossibile” dal proprio dizionario.

Il fondatore di Space-X e Tesla racconta i suoi progetti per il futuro e le sfide che mira a vincere per condurre l’intera umanità verso un mondo fino ad oggi solo immaginato e descritto nei libri di fantascienza.

5. Volevo solo pedalare… ma sono inciampato in una seconda vita – Alex Zanardi

E’ facile, a volte anche troppo, dire agli altri di rialzarsi quando cadono, rassicurarli che andrà tutto bene, chiedere loro di trovare la grinta dentro di sé.

Quando un uomo come Alex Zanardi ha perso tanto, tutto, è facile chiedersi per cosa vale la pena di vivere da quel momento in poi. Non è forse meglio fermarsi ed attendere che la morte porti via il dolore?

Eppure Alex è l’esempio vivente di cosa significa “non abbattersi“. Lui ha il pieno diritto di portarci un messaggio di speranza, di forza, perché non si è mai arreso, non si è mai abbattuto davanti alle avversità. E’ riuscito a tirare fuori il meglio da sé stesso, affrontando gli ostacoli che incontrava nel suo cammino con tanta tenacia.

Ha vissuto due vite, da qui il titolo del libro. La prima come pilota automobilistico e la conclusione la conosciamo tutti purtroppo. Ha perso l’uso di entrambe le gambe. Ve lo immaginate uno sportivo, un campione, desiderato dalle donne, invidiato dagli uomini, a cui non mancava nulla perché aveva fama, successo, soldi, bellezza, di colpo seduto su di una sedia a rotelle, senza la possibilità di alzarsi più da lì. Gli sguardi di compassione di chi incontrava lungo il suo cammino, una passione, quella per le corse, da dover abbandonare. L’insicurezza, l’immmobilità, il futuro tante volte immaginato, su mille podi a brindare le vittorie, di colpo svanito in una nebbia fitta che pare non volersi più dissolvere.

Ecco però che questa seconda vita, non voluta ma arrivata così, tra capo e collo, a disfare tutte le sicurezze del campione, offre ad Alex una seconda opportunità. Ma ci vuole coraggio. Ci vuole una forza d’animo incredibile. Lui dimostrerà di avere entrambi e consegna a chi legge il suo libro una grande lezione di vita, assieme alla speranza per il futuro, perché nulla è perduto, mai, anche quando sembra che tutto sia contro di noi.

E la felicità non la troviamo solo in ciò che siamo e in ciò che abbiamo. La felicità la conquistiamo con l’ottimismo e la voglia di andare avanti, di crescere, di migliorare, di evolverci, di non fermarsi, di credere in noi stessi.

6. Alex Zanardi. Ancora

Ancora. La vita non si è presa abbastanza da lui. Voleva ancora metterlo alla prova. Di nuovo. Nel modo peggiore.

Quando finalmente è riuscito a risollevarsi l’ha gettato nuovamente a terra. Questo è il prezzo che spesso pagano le persone che vivono la vita intensamente. Ma Alex affronta ogni nuova sfida con grinta. E questa grinta vuole donarla a tutti coloro che lo seguono, che lo leggono, perché credendo in Alex imparano a credere in sé stessi.

Noi che ci spaventiamo di fronte ad ostacoli spesso ridicoli, rimaniamo strabiliati di fronte alla forza di quest’uomo. Un motivatore, una roccia alla quale tanti desiderano aggrapparsi per assorbirne la forza, un uomo che non ha mai rinunciato ad inseguire i suoi sogni, i suoi obiettivi. Un nuovo incidente che avrebbe spinto tanti a rinunciare, ma che invece ha spinto Alex a ripartire più forte di prima, più motivato.

E’ una storia di rinascita, di amore per la vita e per lo sport, di speranza per il futuro. E’ un invito a non mollare mai, a crederci sempre, a non perdere di vista i propri obiettivi ed a portarli a termine, costi quel che costi.

Con tenacia, con forza d’animo, con impegno e dedizione.

7. Niki Lauda. Il campione che ha vinto anche la paura

In questo libro Niki Lauda viene raccontato in modo diverso rispetto alle altre biografie del campione ma non aggiunge molto a quanto già detto. La scrittura scorrevole lo rende una lettura piacevole e per nulla impegnativa e gli aneddoti sul mondiale contribuiscono ad alleggerirla.

Perfetto per i fan, gli appassionati e i collezionisti. Chi non ama la Formula 1 potrebbe non apprezzarlo allo stesso modo, perché a differenza delle biografie ed autobiografie che ho proposto in questa selezione, il libro non presenta contenuti tali da poter essere apprezzato anche da un profano. Carini gli aneddoti sul mondiale.

Figlio di banchieri, ha rotto i rapporti con la propria famiglia per inseguire un sogno, e il tempo ha dimostrato che se Niki fosse rimasto nelle righe senza ribellarsi, se avesse scelto di seguire le orme paterne, se avesse fatto il lavoro che la sua famiglia aveva preparato per lui, non sarebbe mai nato il campione. Un grande uomo sarebbe stato rubato alla storia dell’automobilismo.

Pino Casamassima, l’autore del libro, è uno che di quel periodo storico in cui Lauda correva e vinceva, lo ha vissuto in prima persona, sia come appassionato che come giornalista specializzato. Chi meglio di lui potrebbe raccontare la vita di questo campione, i suoi amori, le sue amicizie, i suoi risultati?

8. Il Business Diverte. L’Autobiografia – Richard Branson

Dopo “Il coraggio di rischiare” e “Il business senza segreti“, Richard Branson ci regala questa autobiografia dove ci insegna il valore delle esperienze di vita, e la grande, pericolosa ma affascinante avventura del business.

In questo libro ci spiega tutte le fasi che lo hanno portato a diventare un grande imprenditore. E ci racconta della sua Virgin, da quando era solo una piccola attività di vendita di dischi per corrispondenza fino al grande marchio globale che è diventata, per mostrarci una storia di travolgente successo, ma anche di fatica, impegno e lotta per la sopravvivenza. Oggi la Virgin è un gruppo che fattura più di 25 miliardi di dollari all’anno e testimonia l’incredibile talento imprenditoriale di Richard.

Richard Benson è un personaggio eclettico che ha avuto il grande dono di saper rischiare e vincere le proprie sfide. Questo testo è molto di più di un libro di memorie. E’ un vero e proprio manuale da studiare per apprendere l’approccio agli affari, al successo e alla vita del grande imprenditore.

Questo libro offre ottimi spunti a chi ha un sogno imprenditoriale e vuole raggiungerlo. Richard infatti motiva i propri ambiziosi lettori fungendo da testimonianza di come si possono raggiungere risultati ritenuti impossibili credendoci veramente e mettendosi in gioco senza compromessi.

Tra i capitoli delle tante pagine del libro, più di 500, sono nascoste idee di business e preziosi consigli dei quali i lettori più attenti potranno fare certamente tesoro.

9. L’Arte Della Vittoria – Phil Knight

Chi è Phil Knight? E’ il fondatore di Nike. Capirai bene dunque quanto sia interessante il racconto di come ha creato questo brand famoso in tutto il mondo.

E’ vero. Spesso è il successo è una questione di fortuna, e nessuno può negare il fatto che senza una buona dose di fortuna sarebbe davvero difficile raggiungere certi obiettivi.

Ma occorrono anche altri ingredienti per realizzare un sogno: passione, perseveranza, talento.

Phil è riuscito a creare un brand apprezzato in tutto il mondo e gli inconvenienti della vita non lo hanno mai distolto dal proprio obiettivo.

Knight riesce nel proprio libro a rendere partecipe il lettore di ogni momento chiave della sua vita. Questo libro insegna ad essere perseveranti e a dare valore al team, alla squadra. Anche Phil infatti, per quanto sia stato senza dubbio un genio, a volte decisamente pazzo, ma pur sempre un genio, ha raggiunto i risultati che tutti conosciamo grazie al contributo di Johnson e a Bowerman.

La sua storia inizia con un viaggio. Un viaggio spirituale, di quelli che in tanti fanno per capire finalmente cosa vogliono fare “da grandi” anche se spesso grandi lo sono già. Inizia, dopo la laurea, ad importare scarpe da ginnastica dal Giappone negli USA ed inizia così la propria scalata fino al successo di un brand che ancora oggi è leader nel mercato. L’autore condivide con noi le sfide più insidiose che ha affrontato nel suo percorso, gli sbagli, le vittorie, le paure, le ambizioni.

10. Pulce. La Vita Di Lionel Messi – Guillem Balague

 

A soli 20 anni ha una tanti soldi quanti la maggior parte della gente “normale” non ne riesce a guadagnare in una vita. Chi l’avrebbe mai detto che Messi, il grande calciatore, da piccolo fosse un bambino delicato e con problemi di salute?

Nel libro troviamo estratti di interviste alle persone che hanno avuto un ruolo nella vita del campione, dai familiari ai compagni di squadra, dagli allenatori ai rivali.

Un libro dedicato agli appassionati di calcio, a quelli che sognavano di avere un futuro in un campo con un pallone davanti ai piedi, ma anche a coloro che per problemi di salute non hanno ancora realizzato il loro sogno, non si sono ancora presi la loro rivincita sulla vita, perché come ci insegna Leo, l’impossibile non esiste.

Un libro ben scritto e di facile lettura, che consente anche ad un ragazzino di capire ed immedesimarsi nelle vicende raccontate dall’autore riguardo ad uno dei calciatori più forti del momento.

“El Pulga” (la pulce), così era soprannominato per via della sua ridotta statura fisica, dovuta ad un ritardo nello sviluppo osseo del ragazzo, dovuto al basso livello di ormone della crescita presenti nel suo organismo.

Nel settembre del 2000 Leo Messi effettua il primo provino con la prestigiosa società del Barcelona. Il tecnico Rexach, allenatore delle giovanili, impressionato dalla tecnica e dai cinque gol realizzati da Messi, lo accetta nella squadra. Il futuro campione firma con il Barca ed inizia così il suo cammino verso il successo.

 

11. La Vera Storia Del Genio Che Ha Fondato McDonald’s – R. Kroc

Il libro ripercorre la storia di Ray Kroc che da abile venditore quale era è riuscito a creare un marchio che ancora oggi è leader nel mercato del fast food.
 
Chi di noi non si è mai chiesto chi ci fosse dietro a quella enorme M gialla. Chi non ha mai provato un Cheesburger del Mc Donalds. Persino io, che sono una salutista, per un certo periodo sono stata letteralmente drogata dei panini della Multinazionale.
 
Leggendo il libro si potrà finalmente conoscere il suo fondatore, Ray Croc, uno dei personaggi più interessanti della storia dell’imprenditoria del secondo novecento.

Chi era questo incredibile imprenditore? Un rappresentante commerciale di bicchieri di carta prima e di frullatori poi.
 
Del resto un vero imprenditore sa vendere. Sa vendere davvero. Ha idee vincenti, a volte folli, ma che possono dare inizio a qualcosa di magico, che possono dare vita a progetti che gli altri non sono in grado di vedere se non quando sono finalmente conclusi.
 
Croc ha colto delle opportunità che erano a disposizione di tutti ma che nessuno ha saputo vedere, e con la propria tenacia, quella tipica di un venditore che non vuol sentirsi dire di no, si è circondato di persone fidate che lo hanno aiutato a compiere la grande impresa di creare una multinazionale che diventasse leader nel proprio settore.
 
Era ormai “vecchio” per la società. Quanti anni ancora mancavano alla pensione? Eppure, ha regalato al mondo il colosso del fast-food che tutti conosciamo e che oggi in tanti amano.
 
Il McDonald’s è stato una vera e propria rivoluzione in America, un Paese che correva sempre di più e che non aveva tempo per fermarsi, ma che in qualche modo doveva nutrirsi, possibilmente con del cibo appetitoso che avesse però un costo economico accessibile a tutti, visto che mangiare fuori casa è un costo che le persone “normali” faticano a sostenere.
 
 

Libri che raccontano la vita di grandi persone

La selezione che ho preparato in questa pagina non sarà l’unica né si fermerà qui.
Il mio progetto, piuttosto ambizioso, me ne rendo conto, è quello di preparare per ogni genere un elenco dei libri biografici ed autobiografici che considero degni di essere letti. Non sarà un lavoro veloce. Pertanto le pagine saranno continuamente in aggiornamento.
 
In questa selezione ad esempio ho selezionato le migliori biografie e autobiografie da leggere. Mi rendo conto che mi sono limitata (per ora) a presentare le biografie di grandi uomini. Ma ci sono anche grandi donne che meritano di raccontarsi e di essere raccontate. Parlerò anche di loro. E’ una promessa.

Di seguito qualche informazione e curiosità su cos’è l’autobiografia e perché si distingue dalla biografia.

La parola “autobiografia” deriva da tre espressioni greche: autòs (se stesso), bios (vita), grafia (scrittura); essa significa, pertanto, “narrazione scritta della propria vita”.

L’autobiografia è un genere letterario nel quale l’autore racconta di sé, della propria esistenza mettendo l’accento sulla sua vita individuale ed in particolare sulla storia della propria personalità. L’autore dunque rievoca quei fatti che sono stati per lui particolarmente importanti e che hanno influenzato in qualche modo la sua vita.

L’autore è protagonista delle vicende che narra e attraverso i ricordi sembra in qualche modo prendere coscienza di sé. Normalmente lo stile è sostenuto e presenta molte riflessioni personali e pochi dialoghi. Generalmente l’autobiografia e quindi i libri autobiografici sono racconti in prosa. Il più antico esempio di autobiografia conosciuto ad oggi sono le Avventure di Sinuhe risalenti al X secolo a.C.

Ma l’autobiografia affonda le proprie radici nella tradizione letteraria latino-cristiana. Infatti le Confessioni, di Sant’Agostino, sono il primo grande modello di racconto autobiografico.

L’impulso di raccontare se stessi è forte ed è probabilmente per questo che l’autobiografia è un genere letterario non passa mai di moda.

Molti confondono l’autobiografia con la biografia. Facciamo un’importante distinzione. L’autobiografia parla della vita dell’autore che l’ha scritta, mentre la biografia racconta la vita di un personaggio e non dell’autore che la scrive.

Ci sono uomini e donne che hanno avuto vite straordinarie, hanno compiuto gesti che sono passati alla storia ed hanno spesso offerto il loro contributo per il progresso dell’umanità.

Le storie delle loro vite hanno rappresentato e rappresentano tutt’oggi una grande fonte di ispirazione per tutti coloro che desiderano raggiungere il successo nella vita.

© 2022 365 Libri - Theme by WPEnjoy · Powered by WordPress